Archivi categoria: politics

Lo sconosciuto del lago, o della disperata ricerca di affetto

Di fronte a un film come Lo sconosciuto del lago la critica si è trovata spesso spiazzata. Ha avuto consapevolezza della bellezza della pellicola, ma non è riuscita pienamente a decifrarla, tentando goffamente di ricondurre a parametri etero una storia omosessuale … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2013, le cose migliori, politics | Contrassegnato , | 4 commenti

The Canyons, cinema che (non) c’è

Paul Schrader (regista), Braxton Pope (produttore) e Bret Eston Ellis (sceneggiatore) devono realizzare un film. I soldi stanno per arrivare, poi spariscono improvvisamente e il progetto naufraga. I tre decidono allora di fare da soli. Un film a basso budget, … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2013, le cose migliori, maschi e femmine, media, politics, scrittura | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Vancouver journal #6

Un ufficio postale dentro un negozio. Questa non ve l’avevo ancora detta. Vicino a dove abito c’è un negozio che vende valigie. Sul lato esterno del negozio spunta l’insegna delle poste canadesi. Dopo avere cercato per qualche minuto l’ingresso dell’ufficio … Continua a leggere

Pubblicato in politics, vacanze, Vancouver journal | 1 commento

Vancouver journal #5

La capitale. Cari lettori venne il momento di assaporare l’aria estiva della capitale della British Columbia, che come sapete è Victoria. Vancouver nel tempo si è presa spazio e interesse da parte dei turisti di tutto il mondo, è il … Continua a leggere

Pubblicato in politics, scrittura, vacanze, Vancouver journal | 1 commento

No, l’efficacia senza enfasi del cinema di Larraìn

Si resta sempre un po’ felicemente stupefatti e storditi di fronte al cinema del giovane cileno Pablo Larraìn (classe 1976) che non ha nessun interesse per un racconto meramente didattico, lineare (buoni/cattivi, bianco/nero) e assolutorio, né per l’enfasi roboante di panoramiche, carrelli, … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2013, commercial, le cose migliori, media, politics, scrittura | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Interior. Leather Bar, Cruising è il McGuffin

Nel progetto di James Franco e Travis Matthews, il tentativo di ricostruire i 40 minuti di Cruising, il capolavoro di Friedkin tagliato dalla censura, è un puro pretesto, il soggetto di qualcosa d’altro, la scusa per Franco e per Matthews … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2013, politics, scrittura, vizi e virtù | Contrassegnato , , , , | 4 commenti

Promise Land, il Van Sant su commissione che (ci) piace

Gus Van Sant è un regista che si tira dietro la delusione critica e cinefila che gli rimprovera spesso le opere mainstream, adorandolo quando fa le cose di nicchia accessibili a pochi. Sono in particolare le opere su commissione che … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2010, cinema 2013, classici, politics, scrittura | Contrassegnato , , | 2 commenti

Due o tre cose che so sul doppiaggio

La polemica contro il doppiaggio dei film è tornata di recente attuale dopo l’adattamento discutibile di due film attesi del nuovo anno, Lincoln e Django Unchained.  C’è chi ha invocato il diritto/possibilità per il pubblico di potere vedere i film … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, critica, politics | Contrassegnato , | 6 commenti

Lincoln, il classico Spielberg

Nessuno come De Mille sa cosa vuole il pubblico americano e nessuno come lui sa come darglielo. Questa frase, pronunciata da Jonh Ford durante una riunione della Screen Director Guild (per i particolari vedi la nota in fondo) (*) ci … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2012, classici, politics, scrittura | Contrassegnato , , | 7 commenti

The Master: yes master, no master

Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir la via della conoscenza La storia americana si scrive sulla pellicola. Paul Thomas Anderson, regista, sceneggiatore, autore di The Master non fa sconti al suo paese. Non ne fece col … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2013, classici, politics, scrittura | Contrassegnato , , | 10 commenti