Influenza, influenze

Una delle (poche) cose piacevoli di una brutta influenza è che ti fa perdere senza sforzo due o tre chili, proprio quelli che desideravi buttare a mare.

Tra gli effetti collaterali vi sono i deliri onirici che arrivano anche se non richiamati, quando tu vorresti solo cullarti tra le braccia (o tra le gambe) di Morfeo.
In uno di questi deliri, mi trovavo a una anteprima stampa mentre cercavo inutilmente di provarci con Kekkoz, che in maniera per me incomprensibile, e, nel delirio sognante, anche improbabile, resisteva a tutte le mie lusinghe.
Nel frattempo, tre file più avanti, Pezzotta, agitatissimo vomitava sulle scarpe nuove di Mereghetti, che lanciava una imprecazione ma sempre nel suo stile misurato, e infilandoci dentro, come ha fatto non lo so, il suo proverbiale “come dire”.
Seduta su una poltrona vicina al corridoio, la Praderio iperventilava con un sacchetto per cheeseburger usato, trovato per terra.
Improvvisamente Cabona si alzava in piedi e correndo verso l’uscita gridava: “Tutti! Vi odio tuttiii, frociiiiiii!”.
Dall’altra parte della sala, Porro sonnecchiava beatamente a bocca aperta, mentre un suo collega faceva entrare e uscire dalle sue fauci, tipo yo-yo, una gomma da masticare rosa precedentemente ammorbidita.
Una delle ragazze del centro media, in fondo alla sala, non reggendo la tensione se la faceva addosso.
L’immediato afrore raggiungeva subito le ultime file del cinema, dove erano appollaiati alcuni cineblogger che sparavano occhi allupati in direzione della fanciulla che scappava verso il bagno. Quattro cineblogger e una cineblogger le correvano dietro.
Mi sono svegliato con una grande arsura e una voglia non soddisfatta.
Diffidare dell’influenza dell’influenza.
Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in influenza. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Influenza, influenze

  1. souffle ha detto:

    :). bisognerebbe influenzarsi più spesso.

  2. William Dollace ha detto:

    ahahahahah!w la febbre febbrile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...