i misteri del 187

Egr. Dott. Bernabè,

le scrive un povero retore oramai confinato alle porte dell’Urbe a oziare nei suoi orti.
La disturbo per conto del povero Mevio, che se fosse dipeso da me mai avrei scomodato voi, Illustrissimo.
Mevio mi ha rappresentato la seguente situazione.
Egli mi ha raccontato che nel luglio dello scorso anno lasciava la Telecom, la nota compagnia telefonica di cui Voi siete meritatamente a capo, per altro operatore.
Le procedure del cambio di operatore andarono benissimo; in sole tre settimane, sebbene stiamo parlando della lontana Mediolanum, il cambio dell’operatore fu fatto.
A casa di Mevio, con sollecitudine arrivò anche l’ultima bolletta Telecom. In essa la società correttamente rimborsava metà del canone bimestrale, avendo Mevio chiuso il suo contratto anticipatamente.
Ora, siccome il mio povero Mevio non solo non riceve molte telefonate, ma nemmeno ne fa tante, si è ritrovato con un credito di 13 euro.
Sì, illustrissimo, la sua società gli doveva 13 euro, come da bolletta che vi allego.

Passano 3 mesi e i sesterzi non si vedono. La pecunia langue.
Il povero Mevio allora che fa? Utilizza il suo telefono e chiama il 187.

Il 187, un cortese disco metallico parlante, esordisce con due opzioni:

– SEI un nostro cliente (e digita il numero dell’abbonamento)
– NON SEI un nostro cliente.

Mevio sceglie la seconda opzione ovviamente, non essendo più cliente.
La cortese voce metallica però non fa altro che proporre a Mevio offerte commerciali.
Mevio vorrebbe parlare con una persona del reparto fatture, ma proprio non è possibile se non sei un cliente. Per gli ex clienti, nulla.
Se poi una cortese fanciulla del reparto commerciale cerca di metterti in collegamento con qualcuno delle fatture, cade la linea! Nemmeno fossimo a teatro!


Una situazione kafkiana ante litteram, ne converrete, o Illustrissimo.

Dopo mille peripezie e un piccolo trucco – mi perdonerà o Illustre – Mevio riesce a parlare con una signorina del reparto fatture. Finalmente!
La signorina conferma il credito e Mevio è felicissimo e chiede come come mai la somma non sia ancora stata accreditata sul conto corrente bancario dove venivano addebitate tutte le bollette.
La signorina risponde che Telecom rimborsa con assegno circolare.

Numi dell’Olimpo direbbe il mio collega Lisia!

Illustre Bernabè, è possibile che al giorno d’oggi, con l’uomo che solca i mari e arriva fino in Africa, supera le Gallie e si spinge fino in Britannia, la Telecom rimborsi i clienti con assegno circolare?

Il povero Mevio, inutile dire, attende ancora dopo mesi il suo assegno, non per la pecunia, quanto per il principio. Sono sicuro che capirà, o Illustre.

Si avvicinano le idi di Marzo, ci saranno festeggiamenti abbondanti promessi dall’Edile Metello che vuole comprarsi l’elezione a Console. Mevio spera di aggiungere a quei festeggiamenti anche quelli per l’assegno ricevuto.

Tanto le dovevo.

Suo devoto

Ortensio Ortalo – Retor

anno MMDCCLXII ab urbe condita

Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in telefono e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a i misteri del 187

  1. souffle ha detto:

    @Luciano: chissà, forse sì, lo siamo. un saluto.

  2. Luciano ha detto:

    Dice bene Noodles, siamo in Matrix. Non è che siamo tutti nel bozzolo nutriti solo per produrre energia?

  3. souffle ha detto:

    @noodles: sì, ci spiano, per questo meglio divorziare dalla vecchia Sip. 🙂

  4. Noodles ha detto:

    Kafka se lo fumano alla telecom. Con tutte le telefonate che riceviamo, offerte che ci offrono, di continuo, fate questo, volete quest’altro??? ho proprio l’impressone che ci spiino! E non vogliano che rescindiamo il contratto… è come una lobby fantascientifica di mostruose entità via cavo… i matrix del 2000…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...