Petunia risponde (4)

Cara Petunia, stretta è la foglia…


Eva00, Giardino dell’Eden

Cara Eva, ci conosciamo? Ci siamo per caso incrociate alla festa sado-pop di Lavinia Borsetti Rastelli?
In ogni caso, lasciati dire che è la solita storia. Per noi salame da sugo, quando arriva la primavera è tempo di grandi pulizie. Ma non della casa, della ciccia in eccesso.
Quei vestiti che fiduciose comprammo l’anno scorso non possiamo più metterli, non solo perchè già naturalmente fuori moda, ma perchè sembrano quelli della nostra amica anoressica.
Come. Abbiamo. Fatto? Cosa è successo per imbottirci come un panino unto della festa di Rifondazione?
Tutte le riviste, da Fit for fun a Sale e Pepe sono contro di noi. Parte la prova costume, annunciano sguaiatamente. E per noi è tempo di cyclette e addominali. O di liposuzione nei casi più fortunati.
Del resto non possiamo affrontare la spiaggia portando sempre il pareo. Con il rischio che le nostre vicine di ombrellone facciano una scappata al bar per mormorare tra un negroni e l’altro che forse, non per farmi gli affari suoi, non è per cattiveria, ma proprio pare, cioè non sembra anche a voi che sia incinta? E tu sai cosa succede alle over 35 che rimangono incinte. Non fanno più La prova del cuoco, cara mia.
No, quella fastidiosa ciambella va tolta. E non perchè ce lo dicono loro, i maschi, i Porci di Stagione in traferta balneare, quelli che dal largo dei loro 90 chili di flaccidezza si permettono di dire balena a destra e sinistra, e l’hai vista quella, e si può andare in giro così? E perchè tu come vai in giro, che per portarti addosso il tuo lardo ti ci vuole un carretto?
Buttano la loro fiocina (corta, ça va sans dire) sapendo che un pesce (spesso uno scorfano) lo beccano, un trofeo da appendere al muro al ritorno in ufficio. Oh, raga, una me la sono fatta. Figo. Bella. Lì.

No, dobbiamo farlo per noi, per sentirci più carine, per sfidare noi stesse e vincere, per indossare di nuovo il bikini del liceo, che il vintage sia con noi.
E quando prenderemo possesso della nostra cabina, quella che prenotiamo da anni, quella accanto alla caaaara amica del mare, che vedi una volta e poi scompare, avremo il bagnino dalla nostra parte, un margarita nella nostra mano e un MPS (Maschio Predatore da Spiaggia, non: nota banca toscana) ci lancerà lo sguardo trombiamo duro tra l’aperitivo e la cena. La pausa che ristora.
Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in petunia risponde. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...