emmy 2009

Confesso: uno dei piaceri di cui mi vergogno un po’ è la passione per due cerimonie di premiazione americane. La prima sono gli Oscar, l’altra è quella degli Emmy. Gli Emmy poi sono tanto gentili da avere così tante categorie che si premiano un po’ tutti. C’è persino un premio per il Guest Actor, l’attore o l’attrice famoso che fa una comparsata in uno show non suo. Una volta Bette Midler vinse per avere cantato una canzone allo show di Johnny Carson.
Non solo: siccome non gli basta e sono anche consapevoli delle differenze, gli americani dividono i premi in riconoscimenti a programmi del daytime, e quelli del primetime. La prova del cuoco e Report insomma non partecipano alla stessa serata. Perchè i premi sono una cosa seria.
Quest’anno l’amato 30Rock aveva 22 nomination, l’adorato Mad Men 16. E il molto amato Damages ben 7. E c’erano cose curiose e straordinarie come, tipo, la cerimonia degli Oscar con 10 nomination.
E se 30Rock della NBC ha vinto come migliore serie comica, Mad Men ha vinto come migliore serie drammatica. E viene trasmesso da AMC, una tv via cavo di Rainbow Media molto colta, raccogliendo comunque un buon pubblico (l’ultima rilevazione del 27 settembre parla di 1.729.000 spettatori alla prima messa in onda).
E Damages, il legal thriller va su Fx il canale figo della Fox (pensato per un target maschile 18-49 anni), partito benissimo con oltre 3 milioni è calato vertiginosamente ma, a quanto pare ha un pubblico più vasto di quanto direbbero i numeri.
Ma non si guardano le premiazioni solo per sapere chi vince. Come disse una volta Karl Malden come presidente dell’Academy, la gente vuole anche vedere come sono vestiti i nominati e sentire quello che dicono. Ecco allora le immagini di Glenn Close che sostiene, esagerando (di poco), di avere avuto il ruolo migliore della sua carriera e di Toni Collette che vince per United States of Tara (del sempre figo Showtime).



Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in premi e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a emmy 2009

  1. souffle ha detto:

    @noodles: sicuramente, essere nominati vuol dire che in parte ce l'hai fatta. Io rimango sempre piacevolmente sorpreso da come sia spiritoso Baldwin. Liz è Liz. Come si può non tifare per Liz? Anche se vedere Glenn Close che vince mi ha emozionato molto. Se lo meritava.Un abbraccio noodles.

  2. Noodles ha detto:

    Essere nominati è già un segno di rispetto e rilievo nel panorama artistico. Qualcosa a damages dovevano darla però, anche se son contenterrimo per Liz Lemon e Don. (che tra l'altro si incontravano anche ai piedi del 30 rock… ^^)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...