progetti Burroughs

Augusten Burroughs ha avuto fortuna come scrittore. Dopo una infanzia terribile, una adolescenza orrenda e l’approdo alla vita adulta passando attraverso psicofarmaci e alcol, è riuscito a incanalare positivamente il suo malessere in libri straordinari. Ne abbiamo già parlato.
La fortuna di Burroughs prosegue in video (e per chi lo desidera, in rete, con un sito piuttosto fico).
Dopo che il cinema indipendente ha usato la sua novel più famosa, Correndo con le forbici in mano, giunge notizia che altri due lavori di Burroughs sono divenuti dei progetti televisivi.
Nel primo Augusten si è messo con Ashton. No, non nel senso che state pensando. Burroughs e Kutcher si sono associati per sviluppare per Showtime una storia tratta dal romanzo Dry.
The Advocate, lanciando la notizia, esagera, naturalmente: “One of the hottest faces in Hollywood is pairing up with one of the hottest gay writers to develop a series of projects for television”.
Mistero su una apparizione di Ashton come attore.
Dry ebbe credo già una trasposizione cinematografica ma probabilmente si è persa nella memoria e di sicuro Burroughs non vi ha messo mano.
L’altro progetto che coinvolge un libro di Augusten riguarda il suo esordio, mai uscito in Italia. Lo spassoso Sellevision, ambientato nel favoloso mondo delle televendite, che in USA, molto più che da noi sono una ossessione.
Qui si tratta di sviluppare una serie e la NBC ha chiamato due Bryan, Fuller (Pushing Daisies) alla sceneggiatura e Singer alla regia.
Non si sa quanto del libro rimarrà sullo schermo – gli aspetti satirici sul mondo delle televendite pare saranno depotenziati – ma è una bella sfida per un canale generalista.
Ed ora, l’inizio di Sellevision.

“You exposed your penis on national television, Max. What am I supposed to do?”
“I didn’t expose it, Howard, it just sort of peeked out“.
“It ‘peeked out’ during the Toys for Tots segment in front of twenty million viewers, many of whom, not surprisingly, children“.

Howard leaned forward and said quietly, “Jesus fucking Christ, Maxwell. This isn’t the Playboy channel, it’s Sellevision”.
Max ran his fingers through his air, a nervous habit. “Look, I was wearing a bathrobe, it was Slumber Sunday Sundown. We were all wearing bathrobes”.
Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in libri e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...