patrocinare un hamburger

Tutto di potrà dire del Ministro delle politiche agricole Zaia ma non che non sia un gran lavoratore per il Veneto, la sua terra.
Lui dice che lavora per il Made in Italy, ma sappiamo di chi sta parlando, degli agricoltori veneti.
L’ultima trovata? Patrocinare un panino di una multinazionale americana del fast food, che tanto successo riscuote tra i ggiovani.
Il panino si chiama MacItaly (4,20 euro) e presenta la seguente composizione:
– pane all’olio extravergine d’oliva;
– carne bovina 100% italiana (la carne degli altri Mac panini è argentina);
– una fetta di formaggio Asiago;
– insalata batavia italiana;
– una crema di carciofi pugliesi e siciliani a legare il tutto.


Chi lo ha assaggiato dice che senza la crema di carciofi sarebbe un panino accettabile. Chissà se gli adolescenti italiani, diffidenti verso le salse del Mac (per non parlare dei cetrioli) accoglieranno favorevolmente la cremina al cuore di carciofo?


La mossa di marketing è eccellente.
La multinazionale americana prosegue la sua strategia diretta al “guardate che qui si mangia bene e sano” (un altro passo lungo la strada del deciso riposizionamento del brand in Italia) e si fregia – cosa remunerativa in termini commerciali – del marchio del Ministero.
Dal canto suo il Ministro ha fatto felici gli allevatori veneti che forniranno tonnellate di formaggio Asiago agli americani. Per non parlare dei coltivatori di lattuga e dei carciofi.

Uno scambio equo e un lavoro di marketing eccellente, e va detto senza ironia.

Le perplessità però rimangono. Chi solleva critiche è stato subito spedito tra i comunisti che sono contro il progresso. Nessuno si è domandato se tra questi “comunisti” ci fossero dei buongustai.
Mi domando poi se Zaia al Mac alla fine ci vada, una volta spariti i fotografi, per mangiare un ottimo panino con Asiago, o non preferisca piuttosto polenta e osei o un bel piatto di baccalà alla vicentina, per non parlare della sarde in saor e a conclusione una fetta di Asiago Dop senza carne intorno).

Non sarà la fettina di Asiago sull’hamburger o la fettina si speck Dop sopra un altro hambuger a fare cambiare abitudini alimentari alla quasi totalità di adolescenti che da Mac prendono BigMac, patatine e coca maxi (1.580 kcal, quasi l’80% del fabbisogno giornaliero), e le consumano in 5 minuti buttando giù tutto tipo cassonetto senza masticare.

Nonostante i notevoli cambiamenti e riposizionamenti della multinazionale americana (la presenza sempre più massiccia di insalate e frutta fresca, la comparsa dell’hamburger con il grana sopra o con lo speck) la mission di fare consumare carne bovina alla gente resta intatta (supportata dal fatto che il 95% di chi va da Mac consuma Big Mac, Coca, patatine).

Insomma, non possiamo levarci di dosso una sensazione, appiccicosa come le patatine fritte e deposte nel cartoccio. Che il Made in Italy si dovrebbe promuovere spingendo i giovani a mangiare sano, magari mettendo una bella fetta di Asiago Dop dentro una semplice michetta piuttosto che sopra un hamburger.

Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a patrocinare un hamburger

  1. souffle ha detto:

    @anonimo: capisco. Io preferisco non provare.@capirebattiato: meglio la michetta e salame o prosicutto Dop. Con una bella fetta di Asiago Dop. E il tutto a meno di 4,20 euro.

  2. Capirebattiato ha detto:

    è un non-sense.sembra il panino tipico con cui fa colazione il muratore ma col pane moscio stile usa.allora dico io, o mi dai il miograsso grezzo panino italico con la rosetta(rigorosamente senza mollica) o mi dai il tuo classico mix manzo-salse-panemoscio americano…Facciamo sempre le cose a metà, pure su sta roba… Siamo un paese a metà del guado e invece di scegliere da che parte stare continuiamo ad affondare mentre guardiamo le sponde.

  3. Anonymous ha detto:

    chi l'ha provato ha detto che fa schifìo

  4. souffle ha detto:

    @Martin: la mia opinione è nelle ultime righe. Se posso (e posso) evito di andare da MacDonald's.

  5. Martin ha detto:

    Ma la tua opinione qual'è?E' buona o no questa nuova delizia?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...