Ho delle buone ragioni

Se gli amici cinefili che amo e stimo molto vedono How I met your mother, io posso dichiarare senza imbarazzo di seguire Brothers and Sisters, il drama della ABC con Sally Field.

Ognuno ha i suoi piaceri per cui sentirsi in colpa e il mio sono le attrici che potrebbero essere mia madre o la madre di Monique (First Wives Club, cit.). Sally Field, Goldie Hawn, Diane Keaton, Jessica Lange, Glenn Close, Bette Midler, Cher (ti è piaciuto Sirene? Sì, mi è piaciuto Sirene, e allora?).
Ho delle buone ragioni che mi spingono a vedere Brothers and Sisters.
Potrei dire che la principale sarebbe quel suo tono vintage da soap di fascia alta, rassicurante nel suo procedere sinusoidale. Date uno sguardo al sito, capirete cosa intendo. Mi rendo conto però che vi devo dare delle ragioni migliori. Eccole.

La prima risiede nelle capacità facciali di Sally Field.
A differenza di molte sue colleghe (anche più giovani), che anni di botox hanno reso espressivamente statiche, Sally riesce in modo formidabile a veicolare le due espressioni fondamentati che richiede la serie: “che momento felice!” e “tragedia che si abbatte improvvisa su di noi rovinando il momento felice”.
Le sue straordinarie doti le permettono di passare da una espressione all’altra nello spazio di una stessa scena, come nemmeno il sindaco di Nightmere Before Christmas.


La seconda ragione è Ron Rifkin. Elegante, colto, brillante, tenta di compensare con il lavoro una vita sentimentale vuota. La famiglia Walker gli ricorda spesso quanto è solo. Cerca di supplire godendosi i piaceri che gli riserva la sua cultura. Ma nel suo sguardo vi sono molti rimpianti.
Inoltre, è
l’unico in quella famiglia che sappia come si beve un calice di vino, cioè tenendolo per lo stelo.

La terza ragione è appunto il vino. Dato che la famiglia protagonista lo produce, in Brothers and Sisters si beve tanto vino, lo si beve ovunque, lo si beve sempre.

Spesso si vedono le serie tv per i motivi più assurdi. Spero di avere contribuito.

Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in serie tv che non vede nessuno e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Ho delle buone ragioni

  1. Klaus Nehren ha detto:

    Io seguivo Brothers & Sisters, prima che lo chiudessero, per nessun motivo in particolare, tranne forse uno: mi piaceva! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...