Strategie di comunicazione

Ecco alcune locandine di I love you Phillip Morris. Le diverse strategie di “presentazione” del film da parte dei distributori. L’Italia? Anzichè puntare su “due uomini che scopano”, punta su “il mago della truffa”. Ewan? C’è ma è in the closet. Pare che il direttore marketing abbia detto: “C’era molta più rappresentazione di attività sessuale nel film di quella che avevo mai visto in un film etero con una star etero. C’è una scena di sesso nei primi dieci minuti che mi sono sorpreso di vedere”. A breve la recensione.

Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in prossimamente e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Strategie di comunicazione

  1. souffle ha detto:

    @Margot: chissà, probabile anche questa. I film sui truffatori in effetti sono sempre andati forte…Grazie per i complimenti sei molto gentile. Un saluto.@Martin: a quanto sostiene la Lucky Red, hanno preso una copia americana già purgata e destinata al mercato internazionale. In giro però c'è anche una copia senza censure.Un saluto e grazie per il commento.

  2. Martin ha detto:

    Purtroppo la versione che ho visto non conteneva niente di più di un bacio piuttosto casto e una fellatio non inquadrata.Che la versione italiana sia stata oggetto dei tagli della censura? O è la versione che è stata preparata per permetterne la ditribuzione internazionale?

  3. Anonymous ha detto:

    e se fosse invece che della solita e idiota ipocrisia sessuofobica italica (che non escludo) si trattasse di far leva per la ormai (ahimè) chiarissima ammirazione degli italici per i Truffatori???Chissà….complimenti per il blog Margot

  4. souffle ha detto:

    chi segue questo spazio, sa quanto mi interessino le varie strategie di comunicazione, perchè sono convinto che ci dicano sempre qualcosa sulle persone e in genere sui popoli.Le 4 locandine, di paesi molto diversi tra loro, sono in questo senso straordinarie e significative.Stupisce che sia la Lucky Red l'autrice di questo modo di presentare il film agli italiani.Vedremo se la strategia pagherà al botteghino.Un saluto a tutti e grazie per i vostri commenti.

  5. UnoDiPassaggio ha detto:

    Io mi preparo pregiudizialmente ad accoglierlo come la commedia dell'anno. Per il resto, che pena.

  6. Watkin ha detto:

    (alert non per te, souffle, che mi conosci, ma per gli altri commentatori: ero ironico)

  7. Watkin ha detto:

    Sicuramente avrebbe reagito allo stesso modo anche se si fosse trattato di "due donne che scopano"

  8. Martin ha detto:

    Liquidarla come la solita stolida ipocrisia italica (cosa che è) mi sembra che finisca per essere quasi una giustificazione.Meglio non abbassare mai la guardia di fronte a tanta idiozia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...