O così o Pirella

Se ne è andato uno dei più grandi pubblicitari italiani, un uomo che ha cambiato il linguaggio pubblicitario dotandolo di una ironia spesso allora assente, e facendolo uscire dalle gabbie della ossessiva e semplicistica comunicazione di prodotto per farlo diventare fenomeno di costume, segno di un’epoca.

O così o Pomì, Chi mi ama mi segua, Non avrai altro jeans all’infuori di me, Nuovo? No, lavato con Perlana da veicolo per il prodotto si sono fatti gergo quotidiano.

Il veterinario che beve l’amaro dal sapore vero è stata una icona che ha dato lavoro anche a molti autori di satira.

Il lancio del quotidiano La Repubblica fu un evento.

Ma Emanuele Pirella (1940-2010) non era solo un bravissimo comunicatore, fu anche fine uomo di satira insieme a Tullio Pericoli. Tutti da Fulvia sabato sera era uno dei miei appuntamenti adolescenziali su Repubblica.

Vorrei scrivere altro, ma non mi va di aggiungere retorica a retorica. Vorrei saper chiudere in modo secco ed efficace come sapeva fare lui. Non riesco e gli auguro solo che gli sia lieve la terra.


Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in lutti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...