Ascolti

La musica ha sempre avuto un ruolo marginale nella mia vita. E la cosa suona giustamente strana agli orecchi dei miei interlocutori.
Specie se essi sono giovani e meno giovani blogger. A volte scorro le loro classifiche annuali di album preferiti e scopro spesso di non avere mai sentito nominare nessuno degli artisti indicati.
Avendo vissuto l’adolescenza nell’era analogica, avevo due modi per ascoltare musica: comprare dischi o ascoltare la radio.
La radio non era accesa spesso, ascoltavo cose noiosissime come gialli radiofonici, programmi sui libri e Enrico Vaime in black out. Quanto ai dischi, i soldi che riuscivo a racimolare – non avendo mai avuto i miei l’abitudine di darmi una paghetta mensile – li usavo per i libri e per andare al cinema. E dal 1988, anno in cui arrivò a casa il videoregistratore, per comprare video o cassette vergini su cui registrare i cicli pomeridiani di Vieri Razzini.
Ascoltavo a volte i dischi che avevano i miei in casa. Musica anni ’60 italiana. E musica classica.
Quando iniziai a comprare musica, furono colonne sonore.
Se i musicisti che conoscevo erano limitati al livello classico dei miei amici dell’epoca (De Andrè, Springsteen, Dire Straits, Pink Floyd, U2, Baglioni, Battisti, ecc.), canzoni spesso sentite in spiaggia in attesa del sole mattutino del 15 agosto, i compositori di colonne sonore erano figure più familiari.
Goldsmith, Herrmann, Tiomkin, Rozsa, Williams, Donaggio. Ma anche i ritmi di Rustichelli, Micalizzi, Bixio. E Morricone naturalmente.
Oggi mi paiono dei fantasmi, creature da un altro mondo, un mondo che non esiste più, quello delle partiture.
Ascoltare colonne sonore è un po’ nerd mi rendo conto. Nessun ragazzino, tranne forse Chris Colfer (appunto) gira con colonne sonore nell’i-pod. E neanche nessun adulto.



Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in musica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Ascolti

  1. souffle ha detto:

    @Mauro: fa piacere anche a me non sentirmi solo. Grazie per il tuo commento e per essere passato.

  2. Mauro ha detto:

    Gaudio! Credevo di essere il solo ad ascoltare Black Out! E i radio sceneggiati! Molto meglio di qualsiasi TV moderna; dico moderna perché da ragazzo ho visto con molto piacere gli sceneggiati di Anton Giulio Maiano

  3. souffle ha detto:

    ragazzi, mi confortate. Sono contento.Watkine Pickpocket, Rota e Carpenter erano rimasti fuori dalla mia lista e sono felice li abbiate ricordati. Grazie per i vostri commenti.

  4. Pickpocket83 ha detto:

    Il Bob Dylan di Pat Garrett, Henry Mancini, alcune tracce di Nicola Piovani, Barry Sonnelfeld, le composizioni di John Carpenter, Michael Nyman (ebbene sì, c'è finito anche lui dentro il mio ipod), le colonne sonore tarantiniane, Morricone, le colonne sonore jarmuschane di Waits e Lurie, grossa parte della più svariata "musica del mondo" conosciuta tramite il cinema herzoghiano (Popul Vuh in testa), Piero Piccioni, il jazz alleniano… il mio ipod è pieno zeppo di colonne sonore. Siamo una razza in via d'estizione però, me ne rendo conto. Ma qualcuno, qualche pazzo, ancora c'è. 🙂

  5. Noodles ha detto:

    allora sono nerd anche io, perché nel lettore mp4 ho sempre una grossa cartella di colonne sonore, sia originali che non. E poi la partitura di Hermann x Taxi Driver è una delle musiche che riascolto di più. Malinconica, bellissima, il distillato in musica delle atmosfere di Scorsese e della recitazione di de niro.

  6. Watkin ha detto:

    Superfluo dire che io sono nel gruppo, vero? Devi vedere quanto Nino Rota ho nell'ipod.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...