Il Principe di nerkia

Se uno ha un ragazzo stupendo che ha giocato al videogioco e vuole verificare se il film sia una cosa decente, mi sembra il minimo accompagnarlo. Anche per farsi la giornata cinema e pop corn unti e godersi la visione cercando di non pensare troppo a Boris.

La conclusione di Mr Sandman è che il videogioco lo ha divertito di più.

Io mi sono divertito molto rileggendo il film alla luce (non troppo smarmellata) della citata serie tv che stiamo seguendo.

Via che si comincia. E dai, e dai, e dai.

Walt fottuta Disney Pictures e Jerry Bruckheimer. Il matrimonio prosegue, con le stesse regole per fare soldi. Montaggio ipercinetico, rumore a palla (arza li botti, avrebbe detto Leone), effetti digitali a manetta, epicità manco per sbaglio, e tasso erotico pari a zero, per non parlare di quello eroico.

Il che vuol dire che il buon Mike Newell, che ha avuto il compito di girare i primi piani e qualche fegatello, lasciando il grosso del lavoro alla seconda unità, ha inquadrato solo una volta e di sfuggita gli addominali scolpiti di Jake Gyllenhaal.

Ora, lo sapevamo, sono uscite le foto, Jake si è fatto il culo col personal trainer (citato doverosamente nei titoli di coda) e si è fatto un fisico da urlo, e tu che fai Mike? Me lo inquadri per bene solo una volta quello stomaco scolpito, quella tartaruga perfetta, quella pancia su cui friggere la legge del desiderio?
Per non parlare dei bicipiti, cazzo! Ti sbatti a fasciarmeli coi laccetti di cuoio e poi solo una inquadratura di passaggio?
E ora Newell, che gli dici alle ragazzine 13enni accorse ai richiami di Ragazza In e Top Girl che sono andate al cinema solo per vedere un po’ di pelo (maschile)?

Lo so Mike, non è colpa tua, è stata la Disney, che spaventata dalla lobby delle mamme, ha concesso solo i primi piani della faccine. E quindi via con gli occhioni azzurri di Jake e il broncetto di Gemma (sulla quale vedi sotto).
Per evitare l’effetto pirata frocio (Jake non è Johnny) l’unico truccato come Moira Orfei è Ben Kingsley.
Non è ironico che l’attore che ha fatto il botto interpretando un santone in palandrana buonissimo si sia poi specializzato nel fare sempre clamorosi figli di puttana che recitano un po’ alla cazzo?

Il tocco Bruckheimer si vede anche nelle scene d’azione, coreografie impeccabili ricalcate sul videogioco e aiutate molto dal montaggio (tre persone, tra cui lo scorsesiano Michael Khan). Un taglio al momento giusto e moltiplichi l’effetto acrobazie.

A Newell toccano le scene del romance, stile film d’avventura, o film di Newell, con Jake e Gemma che cercano di battibeccare sfidando la pazienza di un santo.

Il tocco Disney (= che lo capisca anche un bambino) sta nello spiegone, che nemmeno nella nota serie Libeccio. Lo spiegone è quel riepilogo che un personaggio, in un punto alla cazzo fa per i più distratti.

Ora, come promesso alcuni paragrafi fa, due parole su Gemma Arterton: cagna maledetta (Renè Ferretti, cit.).
Ovvero colei che prima di precipitare nel vuoto ha il tempo di dire che “poteva essere una storia bellissima tra noi”. Ma che due coglioni, e mollala Jake! E infatti la molla. Cagna pure in foto (Ferretti, cit.). F4. No, F9. Basita e turbata.

Musiche alla Lawrence d’Arabia che ci sta sempre bene sulle dune.

Ad un certo punto c’è pure il negro, che sarebbe stato il mio idolo se non gli avessero fatto dire una battuta di troppo condita da sorrisetto idiota.

E non manca nemmeno un animaletto. No, niente scimmie del cazzo. Uno struzzo, che si becca anche una leccata sul collo (la cosa più erotica della pellicola) da colui che è la vera ragione della mia visione del Principe di Persia. Alfred Molina. O, come direbbe il Maltin, il grande attore Alfred Molina.
Sì, lo so che pensate che sono andato solo per Jake scopami Gyllenhaal (Kekkoz, cit.), ma confesso che invece volevo godermi Alfred Molina, perché la vera gioia delle merde d’azione sono i camei. E il suo personaggio ha quasi tutte battute decenti.

E dai che l’abbiamo portata a casa, e dai che ci siamo divertiti, e dai che quando vai al cinema con chi ami sei comunque felice.

Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Il Principe di nerkia

  1. souffle ha detto:

    @noodles: ti capisco, in verità mai avrei pensato di vederlo, ma ho deciso di accompagnare la mia metà e, una volta capito di che si trattava lasciarmi andare e divertirmi per le porcherie che vedevo.La cosa che mi dà sempre da pensare è che se le stesse porcherie le si vede in una commedia, gli si dà addosso senza pietà, se invece il ridicolo viene cavalcato da un film d'azione, questo ridicolo fa parte dello spettacolo.Buona serata e grazie per il tuo commento.

  2. Noodles ha detto:

    magari si sono riservati il resto dell'anatomia di Jake per i – sicurissimi – sequel. Che poi penso che per farlo dovrebbe uscirsene la disney… altrimenti ritorna il prblema mammeperò se fossi Jake G. sarei incacchiato non poco. Il film non l'ho visto nè devo dire mi attira, nonostante fossi come tanti un assiduo frequentatore del gioco.

  3. souffle ha detto:

    @grazie, Mr Sandman, aspettavo le tue parole sul videogioco, di cui non sapevo nulla. 😉 Un bacio e buona serata.

  4. mr_sandman ha detto:

    "La conclusione di Mr Sandman è che il videogioco lo ha divertito di più." Questo senza dubbio, ma non basta: il videogioco è una piccola perla di level design che ha ridato spledore al grande successo dell'89, il film…eheh…diciamo che hai detto abbastanza tu!! ^^

  5. souffle ha detto:

    era qualcosa tipo: "Ti hanno mai detto che parli troppo?" rivolto a Molina. E via sorrisetto. Prima di missione ad alto tasso di suicidio. Tieni conto che fino a quel momento era stato un nobile guerriero africano, con la sua dignità di combattente.

  6. Watkin ha detto:

    Scrivi qui nei commenti la battuta di troppo? sono curioso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...