Raoul Ruiz R.I.P.

è sempre strano quando un regista se ne va poco tempo dopo che tu hai visto una sua straordinaria opera che te lo faceva figurare ancora ragazzino dietro la macchina da presa, quasi quei 70 anni fossero 40.
E rimani attonito, inaspettata estate che si è spesso portata via attori e registi preferiti e amati. Un po’ come quando vedi un vecchio amico non immaginando sia l’ultima volta che lo abbracci, l’incredulità impedisce alla tristezza di espandersi.

Chissà come ti metti a pensare a Kubrick, anche lui strappato alla vita improvvisamente a 70 anni. Se ne vanno sempre i migliori (prima dei peggiori) non è un puro dire.
Si fa strada la voglia di rivedere subito la sua ultima fatica, quei Misteri di Lisbona, cinema per la televisione, ultimo suo regalo a chi si nutre di immagini.

Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in cinema, lutti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...