Archivi del mese: gennaio 2012

Moneyball, la rivincita dei narratori di storie

Moneyball, scritto da Aaron Sorkin e Steven Zaillian, diretto da Bennet Miller è un film fondamentale. Non per le cose che dice, né per l’originalità del soggetto (si parla di baseball, raccontato mille volte). Moneyball, interpretato da uno dei migliori … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2011, le cose migliori, scrittura | Contrassegnato , | 5 commenti

Injustice, anche le serie UK toppano

Vogliamo dirlo quanto sono bravi gli inglesi nel fare televisione? E diciamolo. Tanto sono bravi che poi gli americani copiano e incollano le loro serie, a volte spruzzandole di puritanesimo (Skins) altre persino migliorandole (Queer as folks). Citare tutte le … Continua a leggere

Pubblicato in serie tv che non vede nessuno, televisione | Contrassegnato | 6 commenti

Black mirror, la nera condivisione di massa

Una televisione spenta è uno specchio nero. Quando l’accendiamo lo specchio pare riflettere il mondo reale, ma sappiano che non è così, anche se a molti così appare. Black Mirror, miniserie di potenza esplosiva andata in onda su Channel Four … Continua a leggere

Pubblicato in media, serie tv che non vede nessuno, televisione | Contrassegnato , | 2 commenti

La talpa, o dell’ammirazione per il meccanismo

Non credo nel regista che inventa in fase di realizzazione come fosse un genio, credo nel lavoro ben pianificato e poi fatto con cura. Sono un cineasta che si definisce concreto. Tomas Alfredson Il regista svedese Alfredson, che ha ottenuto … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2012, classici, libri, scrittura | Contrassegnato , , | 7 commenti

Il nostro critico ideale

Alcuni critici cinematografici sono alti, altri sono bassi. Alcuni sono simpatici, tolleranti e amabili, altri biliosi, acidi e cattivi. Alcuni hanno una pancia prominente, altri sono magri da fare spavento. Alcuni hanno una capigliatura fluente, altri una testa lucida e … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, critica, media | 8 commenti