Injustice, anche le serie UK toppano

Vogliamo dirlo quanto sono bravi gli inglesi nel fare televisione? E diciamolo. Tanto sono bravi che poi gli americani copiano e incollano le loro serie, a volte spruzzandole di puritanesimo (Skins) altre persino migliorandole (Queer as folks).

Citare tutte le serie che in questi due anni si sono rivelate ai nostri occhi di spettatore occuperebbe troppe righe, ne spendiamo solo un paio: Sherlock (BBC One), The Hour (BBC Two), Downton Abbey (ITV), Being Human (BBC Three).

Ma i britannici, oltre a sfornare senza paura né vergogna adattamenti televisivi di classiconi  letterari (gli ultimi, Neverland, Great Expectations, Treasure Island) sono forti anche in miniserie contemporanee, alcune di ambientazione legale, che sono quelle che ci piacciono di più.

Però Injustice, serie in 5 episodi trasmessa da ITV One non mi ha convinto. Per cui questo post in effetti ha lo scopo di farvi recuperare le serie citate sopra e di non farvi vedere questo ultimo parto britannico andato in onda a giugno 2011 e già disponibile in dvd.

Cos’ha che non funziona Injustice? Un avvocato penalista molto famoso un tempo a Londra, dopo un esaurimento nervoso si trasferisce in campagna con la moglie editor (che lascia in lavoro per insegnare in un carcere) e fa da tempo l’avvocato di paese. A cosa fu dovuto il suo esaurimento? Anni prima un cliente, un ambientalista che aveva fatto assolvere lo ha turlupinato: a differenza di quanto gli aveva detto, è colpevole e lo prende anche un po’ in giro. Lui giustamente si incazza e tenta di strozzarlo. Numerosi flashback ci rivelano che, ora potrebbe averlo ucciso (sulla vicenda indaga un poliziotto dai modi rozzi).
Un suo vecchio compagno di studi, avvocato di una multinazionale è coinvolto nell’omicidio di una giovane segretaria della società. Lo vogliono incastrare?

Dicevamo, cosa non va nella serie? Il fatto che smette immediatamente di giocare l’unica carta buona in mano, il suo gioco ambiguo, scarta subito il jolly e ci indirizza verso la soluzione più facile senza farci venire dubbi. Tenta di distrarci senza successo con le irrisolte (o chiuse frettolosamente) storie della moglie editor dell’avvocato alle prese con un giovane detenuto dal talento per la scrittura e del poliziotto che indaga sulla morte dell’ambientalista e che ha una vita famigliare fatta di violenza.

Cinque puntate per svelarci una cosa che avevamo capito subito sono troppe. Anche gli inglesi sbagliano. Ma non succede spesso.

Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in serie tv che non vede nessuno, televisione e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Injustice, anche le serie UK toppano

  1. Noodles ha detto:

    Black Mirror è già in mio possesso da qualche tempo. Appena trovo un attimo me la pappo subito tutta d’un fiato 😉

  2. Souffle ha detto:

    @noodles: no, io invece ho trovato le serie britanniche di questi ultimi tempi, penso solo a Black Mirror, assai interessanti. Naturalmente ci sono ottime serie americane, nei procedurali che a me piacciono molto, sono imbattibili. TI devo confessare che Doctor Who non lo ho mai seguito. Ma il clamore presso molti blogger mi diverte molto, perché nella serie UK Queer as folks, uno dei protagonisti era un fan della serie. E ogni volta che sento chi impazzisce per Doctor Who mi viene in mente quanto fosse serie di riferimento per il pubblico gay. ^^
    Buona serata!

  3. Noodles ha detto:

    ok allora depenno. devo dire che seguo pochissime serie inglesi. sarà che preferisco quelle d’oltreoceano… forse mi son piaciute più che altro alcune miniserie del regno unito (come Single father ed Exile). Ma credo che a parte The Hour… non sia impazzito per molte cose. Misfits dopo due stagioni interessanti s’è quasi del tutto perso con la terza. E a costo di far saltare dalla sedia qualcuno, dopo essermi sciroppato la prima stagione di Doctor Who… ancora non capisco il motivo di tanto clamore intorno a questa serie. (ma magari proverò a guardarne qualche altro episodio).
    devo ancora visionare però, anche se già in mio possesso, This is England.

  4. Souffle ha detto:

    @Alessia: ah! questi americani! Si Sherlock è una gran serie. Un saluto e grazie per essere passata!

  5. Alessia ha detto:

    non ho visto injustice, ma concordo sulle serie di cui sopra, in particolare Downton Abbey che è elegante e bellissimo, e Sherlock, una delle cose più belle e incredibili che la televisione abbia mai potuto partorire…e che gli americani non vedono per l’appunto l’ora di copiare: http://www.dailymail.co.uk/news/article-2089811/BBC-launch-legal-battle-Sherlock-Holmes-New-York-studio-announces-rival-series.html?ITO=socialnet-twitter-mailonline

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...