Archivi del mese: agosto 2013

Vancouver journal #7

Sospensioni. Non solo una metafora per me, in questo momento della vita.  Per chi soffre di vertigini attraversare un ponte sospeso nel vuoto è una sfida. Attraversarne due poi rasenta i limiti della follia. Il primo dei ponti che abbiamo … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, serie tv che non vede nessuno, vacanze, Vancouver journal | Contrassegnato , | Lascia un commento

Broadchurch, inglesità di cui si ha bisogno

Meno male che ci sono gli inglesi che scompaginano un po’ la serialità televisiva dominata dai metodi produttivi americani. Prendete Broadchurch, stupendo prodotto andato in onda in primavera su ITV, il competitor della BBC: 8 episodi. Non i tradizionali 13 o … Continua a leggere

Pubblicato in scrittura, serie tv che non vede nessuno, televisione | Contrassegnato , | Lascia un commento

Il ladro di gomme, ovvero il libro che arriva al momento giusto

Sono convinto che siano i libri a cercarci. Lo so, è un ragionamento un po’ creepy, e nemmeno io ci credo tantissimo. Però poi succede che leggo Il ladro di gomme (The Gum Thief), del canadese Douglas Coupland, proprio in questo momento … Continua a leggere

Pubblicato in dietro lo scaffale, le cose migliori, libri, scrittura | Contrassegnato , | 1 commento

Vancouver journal #6

Un ufficio postale dentro un negozio. Questa non ve l’avevo ancora detta. Vicino a dove abito c’è un negozio che vende valigie. Sul lato esterno del negozio spunta l’insegna delle poste canadesi. Dopo avere cercato per qualche minuto l’ingresso dell’ufficio … Continua a leggere

Pubblicato in politics, vacanze, Vancouver journal | 1 commento