Giovane e bella, Ozon libera la sessualità

Sessualità liberata quella di Giovane e bella, l’ultimo film di François Ozon? Si e no. Cioè non tanto banalmente una adolescente che scopre il sesso e il suo corpo – sì c’è anche quello – e ne fa quel che vuole semplicemente per curiosità e per piacere, senza porsi troppe domande su cosa sia normale o non, giusto o sbagliato, etichette limitanti e imprigionanti se relative al proprio corpo e all’uso libero che ne facciamo.Ozon3

No, Giovane e bella è un film sul desiderio che si accontenta, su una adolescente che sperimenta il sesso con un ragazzo più grande, molto bello ma inesperto che non le dà quel piacere immaginato romanticamente quando si è adolescenti.

E allora, ecco che capita l’occasione di vendersi a uomini più grandi, ecco il travestimento, il cambio del nome, il fingere una etàOzon5 che non si ha, il brivido del messaggio, la richiesta di denaro, volutamente esagerata, gioco al rialzo con uomini che desiderano un briciolo di bellezza e giovinezza, che sanno che devono pagare per avere.
A Isabelle (che diventa Lea) non interessa l’atto in sé – che probabilmente troverà sempre insoddisfacente. Le piace la preparazione, i preliminari, come un adolescente si eccita più per quel che potrebbe succedere che non per quel che succederà.

Bambina che gioca a fare l’adulta, Isabelle sperimenta un coming of age particolare, una Ozon2perdita di innocenza consapevole e controllata anche se (ir)responsabile, anticonformista rispetto alla norma familiare (sua madre) ma non per scelta politica (il corpo è mio e me lo gestisco io) quanto per curiosità erotica.

La precisione con cui Ozon piazza il suo sguardo, la sua curiosità mai morbosa, una macchina da presa che non oggettivizza la donna, ma la rende protagonista della scrittura.ozon1 Se c’è oggi un regista che sa come parlare con le (delle) donne evidenziando le fragilità degli uomini questo è Ozon, che ringraziamo dopo ogni film.

Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in cinema 2014, maschi e femmine, ozon, scrittura e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Giovane e bella, Ozon libera la sessualità

  1. Souffle ha detto:

    Grazie a te Paolo di avermi letto 🙂 buona giornata!

  2. Paolo ha detto:

    ho visto il film e non sapevo come definirlo. La tua interessante recensione mi ha aiutato. Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...