Big Wedding, o del perché lo fate ancora

Saldi di fine stagione e qui la frase non suoni trita. Basti dare uno sguardo alle date. Labigwedding1 produzione di Big Wedding (o The Big Wedding) di Justin Zackham inizia nel 2011 e solo nel 2013 il film arriva nelle sale statunitensi. Un distributore italiano che vuol tirare qualche soldo con le proiezioni estive in saldo lo distribuisce in questo afoso giugno.

La trama la riassume wikipedia per me: “Don (Robert De Niro) e Ellie (Diane Keaton), una coppia di vecchi divorziati, è costretta a fingere di essere ancora sposata per il matrimonio del loro figlio adottivo Alejandro a causa dell’arrivo della sua madre biologica, fortemente cattolica”.
In mezzo c’è la seconda moglie di Don (Susan Sarandon), e i genitori della sposa (Amanda Seyfried), un faccendiere sull’orlo dell’arresto e una rifattona un po’ tonta.bigwedding2

Di film sul matrimonio è pieno il Cinema e il cinema da matrimonio è una formidabile occasione per gli sceneggiatori per fare satira, umorismo – nero o meno – servire su un meraviglioso piatto decorato battute eleganti al grande cast a disposizione.
Non so se sia il pubblico poco disposto a un umorismo sottile e cattivo, o gli sceneggiatori odierni non più in grado di possedere ilbigwedding4 cinismo necessario per (de)strutturare il matrimonio e le sue declinazioni, timorosi quasi di osare qualcosa di più di una comicità greve e facile che non sorprende e si dimostra goffa tanto più quando tenta di essere trasgressiva.
Pomodorometro (Rotten Tomatoes) al 7%, mai visto così basso.
Mi permetto di citare Rene Rodriguez del Miami Herald che scrive “The Big Wedding is a would-be screwball comedy that forgets to throw in the screws.”

E Rick Groen del Globe and Mail chiosa “A shining example of a dull studio comedy.”

Vero, se si pensa che gli Studi di Hollywood un tempo le commedie popolari per il grande pubblico facevamo meglio.

Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in cinema 2014, maschi e femmine, scrittura. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...