Archivi del mese: agosto 2015

Quando c’era Marnie, l’addio dello Studio Ghibli

Si prova una certa malinconia nel vedere Quando c’era Marnie (Omoide no Mānī) sapendo che è l’ultimo (per ora) film dello Studio Ghibli che chiude per un periodo non si sa quanto lungo. E la tristezza si somma a quella … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2015, miyazaki, scrittura | Contrassegnato , | Lascia un commento

Il dottor Solomon e io #1

Comincia qui un ciclo periodico di brevi racconti che vede protagonista un imponente e formidabile psicoterapeuta junghiano e le sue sedute con me. L’uscita di questi pezzi non ha alcuna periodicità ed essi sono interamente frutto della fantasia dell’autore senza alcun … Continua a leggere

Pubblicato in pensieri, scrittura | Contrassegnato , | 11 commenti

Mad Max fury road, o dell’importanza del montaggio

Ho finalmente visto Mad Max fury road del veterano (e autore dei precedenti capitoli della serie) George Miller e mi sono divertito tantissimo. Il film ha una prima parte così esagitata che se ti distrai mentre palpi la tipa che hai … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2015, maschi e femmine | Contrassegnato , | 5 commenti

Ex machina, o della ribellione della donna oggetto

Alex Garland debutta alla regia con un film che seppure incastonato nella fantascienza oradi moda del rapporto uomo/macchina (sia al cinema che in tv, Her da un lato, Extant e Humans dall’altro) cercando di indagare i rapporti umani – in … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2015, maschi e femmine, media | Contrassegnato , , | 3 commenti

Le isole Frisone, o dell’uso della bicicletta

Ecco la storia di come sono andato alle isole Frisone Occidentali, ho lasciato dietro di me alcuni fantasmi del passato e mi sono rigenerato. Ah,  e mi sono anche divertito. Scegliere una destinazione per puro caso leggendo un articolo pubblicato … Continua a leggere

Pubblicato in inizio, le cose migliori, scrittura, vacanze | Contrassegnato , | Lascia un commento