Ave, Cesare!, i Coen e la favolosa Hollywood

Alla fine della proiezione di Ave, Cesare! (Hail Caesar) il nuovo film dei fratelli Coen il pensiero è andato al libro di Otto Friedrich, La favolosa Hollywood (SugarCo) e al fatto che i due fratelli del Minnesota avevano dichiarato di averlo letto e amato.

Ave, Cesare! ambientato all’inizio degli anni ’50 è un divertito, spesso divertente,cesare5 nostalgico atto d’amore, calibrato certo, sempre consapevole ovvio, verso un mondo scomparso, con quella empatia (e simpatia) verso i personaggi che i due registi non abbandonano mai, nemmeno nelle commedie sfacciatamente (in)sensate come questa.

Una esile trama in salsa noir che (non) si prende troppo sul serio, arricchita dal McGuffin di un improbabile rapimento, tiene insieme le lunghe falcate tra un teatro di posa e l’altro del producer Eddie Mannix, una sorta di Thalberg al soldo di uno di quei grandi ebrei che costruirono Hollywood.

Mannix adora il suo mestiere insensato (meglio di un tranquillo impiego in una solidacesare3 industria delle armi come la Lockheed) che lo porta ad avere a tenere a bada registi snob alla Mitchell Leisen, attori di western che non sanno recitare piazzati in commedie sofisticate, e ancora musical con sottotesto gay, rozze attrici di sorridenti remunerativi film acquatici alla Esther Williams incinte di ignoto padre, giornaliste pettegole alla Hedda Hopper, fino a seguire quello che si annuncia come il grande successo per lo Studio, un popolare peplum sulla vita del Cristo alla Ben Hur il cui copione viene sottoposto all’attenzione e approvazione di un prete, un rabbino, un pope in una delle scene più esilaranti della pellicola.
Star della pellicola Baird Whitlock, un attore tanto popolare quanto stupido che per contrappasso i Coen fanno rapire da un gruppo di sceneggiatori e intellettuali comunisti che tentano di indottrinarlo.cesare1

Più che di cinefilia (che per carità, c’è, scommetto che nessuno dei giovani in sala sapeva chi era Norman Taurog) trattasi dell’amore di due intellettuali (non comunisti certo)  per la produzione cinematografica e quel mondo e modo folle di fare cinema, quel professionismo senza vezzi cerebrali, quella artigianalità che i due registi hanno sempre messo nel loro lavoro. 

I Coen padroneggiano piuttosto bene quella ironia ebraica del creare il giocattolo dimostrarne l’efficacia, rispettarlo ma contemporaneamente romperlo, in questo senso il discorso finale di Baird Whitlock/Clooney sotto la croce è l’esplicitazione di quanto i registi fanno durante tutta la pellicola.

E se l’immaginario di Tarantino si nutre del cinema anni ’70 – quello di unacesare4.jpg Hollywood classica scomparsa fagocitata dagli indipendenti – l’amore dei Coen va agli anni ’50 (si pensi per altri versi a The Hudsucker proxy – Mr Hula Hoop) alla finzione cui allora si voleva credere tutti. 
Il tizio della Lockheed che tenta di convincere Mannix a lavorare per loro gli dice che l’industria del cinema è destinata a non avere futuro. I Coen ci danno qualche speranza che non sia così.

Cast tutto in parte che si diverte moltissimo e ci diverte parecchio. Menzione speciale per Channing Tatum che balla e ammicca benissimo e Scarlett Johansson che sfoggia un volgarissimo e irresistibile accento (perso purtroppo nel doppiaggio).

Annunci

Informazioni su Souffle

Amante del cinema, delle serie tv e della cucina adora la comunicazione e la scrittura (degli altri). Nel tempo libero fa un lavoro completamente diverso.
Questa voce è stata pubblicata in cinema 2016, Leisen, media, nostalgia canaglia, scrittura e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...