Archivi categoria: cannes 2014

Leviathan, la Russia carcassa dell’era Putin

Nella Russia contemporanea si gioca a tiro a segno coi ritratti dei leader del passato, Breznev, Stalin, Gorbacev, manca Eltsin, non era così importante, dice un personaggio regalando una nota umoristica alla scena. E i leader di oggi? Non sono … Continua a leggere

Pubblicato in cannes 2014, cinema 2015, le cose migliori, politics, scrittura | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Mommy, il film che dovete vedere.

A giugno alla rassegna dei film di Cannes a Milano, ho visto questo piccolo capolavoro di un giovane regista che scrive film da quando aveva 16 anni e li dirige da quando ne aveva 19, e con grande successo in … Continua a leggere

Pubblicato in cannes 2014, cinema 2014, le cose migliori, maschi e femmine | Contrassegnato , | 2 commenti

Sils Maria, cinema e vita secondo Assayas

Il film, visto alla rassegna cannense di Milano lo scorso giugno trova la sua distribuzione italiana e ne siamo felici (pur disapprovando l’infelice scelta di doppiarlo). Ecco cosa ne scrivemmo. Di fronte a un film di Assayas che gioca in … Continua a leggere

Pubblicato in cannes 2014, cinema 2014, le cose migliori, scrittura | Contrassegnato , | Lascia un commento

Quel che Maisie sapeva, Henry James ma con speranza

I bambini ci guardano, forse ci giudicano ma non ci condannano, e nonostante tutto ci amano. Henry James ai giorni giostri nel film di Scott McGhee e David Siegel Quel che sapeva Maisie, approdato sui nostri schermi a due anni … Continua a leggere

Pubblicato in cannes 2014, maschi e femmine, scrittura | Contrassegnato , | Lascia un commento

Brevi da Cannes 2014 #3

Ultime visioni. Mommy di Xavier Dolan Rimproverare a un 25enne di essere esagerato, strafottente, entusiasta, debordante, impudente, è davvero ridicolo. Xavier Dolan scrive, dirige, cura i costumi, le scenografie, cura il montaggio, sceglie le musiche e i sottotitoli inglesi del … Continua a leggere

Pubblicato in cannes 2014, cinema 2014, scrittura | Contrassegnato , | Lascia un commento

Brevi da Cannes 2014 #2

Seconda visione. Winter Sleep di Nuri Bilge Ceylan C’era un’altra volta in Anatolia, paesaggio nel quale piace a Ceylan piace muovere i suoi personaggi, Paese vitalmente immobile la Turchia, incastrato da modernità e tradizione, difesa dei valori e voglia di cambiamento.  … Continua a leggere

Pubblicato in cannes 2014, cinema 2014, scrittura | Contrassegnato , | Lascia un commento

Brevi da Cannes 2014 #1

Dopo la pausa dello scorso anno – mi trovavo a Vancouver per quella che sarebbe stata una delle cose più belle e folli e tristi e allegre e dolci e amare della mia vita – rieccomi ad affollare le sale … Continua a leggere

Pubblicato in cannes 2014, cinema 2014, maschi e femmine | Contrassegnato , | Lascia un commento