Archivi categoria: cinema 2010

Promise Land, il Van Sant su commissione che (ci) piace

Gus Van Sant è un regista che si tira dietro la delusione critica e cinefila che gli rimprovera spesso le opere mainstream, adorandolo quando fa le cose di nicchia accessibili a pochi. Sono in particolare le opere su commissione che … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2010, cinema 2013, classici, politics, scrittura | Contrassegnato , , | 2 commenti

Ralph spaccatutto, ovvero del riciclo recupero e riutilizzo

Sembra un lungometraggio Pixar ma è targato Disney. E non potrebbe essere diversamente dato il produttore esecutivo è John Lasseter, che ora ha in mano anche la direzione della casa madre oltre che quella della figlia più creativa. Protagonista di … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2010, cinema 2012, le cose migliori | Contrassegnato | Lascia un commento

Brevi, anzi: brevissime da Torino

Tornare a Torino, oltre che bello per l’allitterazione della T e della R, le piazze quadrate e le panchine gratuite è piacevole perché in un certo periodo dell’anno, mettiamo novembre, la città si riempie di cinefili, specie di solito schiva, … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2010 | 5 commenti

Super 8, Abrams e la nostalgia per i narratori di storie

“It’d be good for you to spend some time with kids who don’t run around with cameras and monster makeup.” Il padre del protagonista, Joe Lamb.      J. J. Abrams è un bravo produttore creativo. Sa come cogliere, si … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2010, cinema 2011, classici, nostalgia canaglia | Contrassegnato , | 1 commento

Zack e Miri, Harry e Sally

Aggiornamenti Ripesco questo pezzo sul film di Kevin Smith, che esce in Italia dopo molto tempo dall’uscita americana (2008), con un titolo (Zake & Miri, amore a… primo sesso) che si allontana dall’originale ma ne rispecchia le intenzioni conservatrici sotto … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2010 | Contrassegnato | 17 commenti

Gli amori immaginati di Dolan

Xavier Dolan, classe 1989. Due lungometraggi al suo attivo. Il primo, J’ai tué ma mére, un esordio straordinario. L’opera seconda, sfacciata e insolente, come l’età, la bellezza e la voglia di buttare dentro al cinema tutto (forse troppo) quello che … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2010 | 3 commenti

Diversità è ricchezza

Non ho mai considerato il termine “diverso” che compare in questo blog come posizione politica, né come “orgoglio” snobistico. E certamente non gli attribuivo una connotazione negativa. Sulla negatività tutta italiana della parola “diverso” mi sono trovato a riflettere mentre … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2010 | Lascia un commento