Archivi tag: cinema 2015

Star Wars, o del formidabile rilancio del franchise

They wanted to do a retro movie. I don’t like that  George Lucas su Star Wars VII, il risveglio della Forza. Lucas che ha inventato la saga e ne ha curato la diffusione nel mondo adattandola al mutato gusto delle … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2015, scrittura | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il ponte delle spie, Spielberg sempre sul pezzo

Se si guarda al cinema industriale americano con un occhio attento anche alle dinamiche produttive (i film sono macchine complesse e costose) non stupisce che il progetto di Spielberg di raccontare la storia (vera, ma importa?) di un avvocato che … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2015, politics, scrittura | Contrassegnato , , | Lascia un commento

A bigger splash, o del cinema insolente di Guadagnino

Non ci ho capito nulla, in questo film non succede nulla (una signora alla fine della proiezione al cinema Eliseo, Milano) Il cinema di Luca Guadagnino (parliamo sopratutto degli ultimi due suoi titoli) divide, spazientisce, disturba e si merita così … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2015, le cose migliori, maschi e femmine | Contrassegnato , | Lascia un commento

Mr. Holmes o del mistero dell’affetto per gli altri

Vale di più ricordarsi di un vecchio caso mai risolto per (ri)chiudere una carriera al tramonto della vita o risolvere un altro mistero: abbiamo veramente amato i nostri cari? E se si riuscisse a fare entrambe le cose? Mr. Holmes … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2015, scrittura | Contrassegnato , | Lascia un commento

45 anni, o dei primi piani di Charlotte Rampling

Il cinema è questione di piani, narrativi, temporali, ma anche di primi piani da usare con cautela e bravura avendo gli attori giusti. Andrew Haigh, già regista del bellissimo Weekend (di cui consiglio il recupero) non solo scrive un magnifico … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2015, le cose migliori, maschi e femmine, scrittura | Contrassegnato , , | 2 commenti

Suburra, il buon genere italiano forse con troppa enfasi

Difficile uscire dalla visione di Suburra di Stefano Sollima (che dedica teneramente il film a suo padre regista, il grande Sergio) senza pensare che finalmente possiamo avere un cinema da esportazione che senza scimmiottare stilemi americani impone una italianità fruibile all’estero … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2015, politics, scrittura | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Man up, Simon Pegg amico mio

Lo so che non si dovrebbe credere a certe cose, ma ci sono film che ci chiamano quando ne abbiamo bisogno, che incontriamo al momento giusto così come succede con le persone, così come è successo a me di incontrare … Continua a leggere

Pubblicato in cinema 2015, le cose migliori, maschi e femmine, scrittura | Contrassegnato , | Lascia un commento